Consulenze Psicologiche e Psicoterapia

Consulenze o percorsi di psicoterapia rivolti ad individui, coppie e famiglie

Possibilità di richiedere una consulenza oppure intraprendere, in caso di necessità, un percorso di psicoterapia vero e proprio. Entrambe le possibilità sono rivolte ad individui (adolescenti e adulti), a coppie o a famiglie. I bambini in genere vengono visti all’interno della famiglia congiunta, riconoscendo ai genitori ove possibile la funzione di co-terapeuti.

 

Percorsi di sostegno alla genitorialità

Il lavoro di sostegno con i genitori, (che spesso si intreccia con il lavoro sulle dinamiche di coppia) si prefigge di supportarli nel loro ruolo, di promuovere la consapevolezza dell’importanza di tale compito e di accrescere e rafforzare le competenze psico-educative dei genitori stessi. Tutto ciò passa attraverso una maggiore comprensione del figlio (i suoi bisogni, le sue paure, il suo modo di comunicare, ecc…), di se stessi e della relazione con lui e una riflessione sugli atteggiamenti educativi e comunicativi messi in gioco nel rapporto.
I percorsi di sostegno alla genitorialità non sono destinati solo a famiglie in situazioni particolarmente traumatiche ma possono essere un cammino utile a qualsiasi genitore per migliorare la relazione con i figli, le dinamiche familiari e la crescita di ogni membro della famiglia. In particolare possono essere un accompagnamento per quegli adulti che, in seguito ad una separazione, alla creazione di una famiglia ricostituita, ad un’adozione, possono imbattersi in alcune difficoltà.

 

•Sostegno psicologico alla donna durante la gravidanza e nel post-partum

Per molte donne avere un bambino è il più grande e sconvolgente cambiamento fisico, emotivo e sociale che abbiano mai avuto. Le sensazioni che si possono provare sono innumerevoli: ci si può sentire felici, protettive oppure ci si può sentire arrabbiate, spaventate, confuse e inadeguate. Durante la gravidanza ci si può sentire stressate perchè incerte sul portare a termine o meno la gravidanza stessa oppure perchè non ci si sente pronte o non ci si è ancora adeguate all’idea di diventare madri. La nascita poi comporta ulteriori cambiamenti per tutti: le mamme devono ristabilirsi completamente dopo il parto, i papà devono conoscere il piccolo, entrambi i genitori devono fare i conti con le responsabilità e con gli aspetti più pratici della gestione stessa. Ogni donna vorrebbe essere una “brava mamma” ma l’avere aspettative irrealistiche su di sè e ideali di perfezione può facilmente far incorrere in sentimenti di fallimento e di inadeguatezza. Se non adeguatamente trattati, questi sentimenti possono sfociare in una vera e propria “depressione post-partum”. Spesso le donne colpite non si rendono conto di esserne afflitte, perchè è difficile riuscire a scindere la stanchezza che il nuovo ruolo comporta dalla depressione. Il mondo però perde di colore, la sensazione di essere perennemente esausta impedisce di reagire. A volte subentra la vergogna che non porta a chiedere aiuto. In realtà rivolgersi ad un professionista, chiedere aiuto per sè stesse e per il proprio bambino fa già di te un’ottima madre.

Da anni mi occupo del tema della maternità, e l’esperienza acquisita mi ha permesso di avere quella particolare attenzione e sensibilità necessarie per lavorare con le mamme e le future mamme.

 

Tipologie di disturbo trattate:

• Disturbi d’Ansia
• Attacchi di Panico
• Gestione dello Stress
• Fobie
• Traumi
• Depressione
• Disturbi dell’Umore
• Difficoltà Relazionali / di coppia / problemi familiari
• Disturbi Alimentari
• Bassa autostima